Cesare del Prato

Posted on 17/02/2012 by cecca in Cesare del Prato

Cesare del Prato è nato a Roma nel 1967. Ha cominciato a studiare pianoforte a cinque anni sotto la guida del padre, Claudio, pianista e direttore d’orchestra. In seguito ha frequentato il Conservatorio di S.Cecilia nella classe del M° Enrico Cortese, e con il M° Elio Maestosi si è diplomato presso il Conservatorio Briccialdi di Terni, ottenendo il massimo dei voti. Contemporaneamente agli studi musicali ha conseguito il diploma di maturità classica, nell’anno 1987 presso il liceo E.Q.Visconti. Nel 1988 ha partecipato ad un corso di musica da film tenuto da Carlo Savina e Mario Nascimbene. Ha inoltre partcipato a Corsi di Direzione d’Orchestra tenuti dai maestri R. Renzetti, P. Urbini, E. Acel. Nel 1991-92 ha seguito un corso di perfezionamento a Vienna con il M° J. von Vintsgher, presso la “Hochshule fuer Musik und Darstellende Kunst”. Nel 1995 si è diplomato in Armonia Principale, ed ha seguito un corso di Direzione di Coro presso il Conservatorio di S. Cecilia.Nel 2007 si è diplomato in Didattica della Musica presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma.

Cesare del Prato ha suonato per la prima volta in pubblico all’età di otto anni e ha partecipato come solista  a numerosi concerti sinfonici. Alcune delle orchestre con cui ha collaborato sono: Orchestra Italiana delle Regioni, Orchestra Arcadia, Orchestra Sinfonica Nazionale di Byalystok (Polonia), Orchestra Filarmonica di Kielce (Polonia), Lima Simphony Orchestra (Ohio USA), Orchestra Nazionale Sinfonica di Oradea (Romania), Orchestra Sinfonica di Stato di Szeged (Ungheria),  Orchestra della Radio Televisione Moldava (Moldavia).  Ha tenuto un notevole numero di Recital e Concerti in formazione da camera collaborando con flautisti, violinisti, violoncellisti, cantanti. Ha suonato in Italia, Polonia, Stati Uniti, Austria, Giappone.

Ha composto musiche per coro, (Missa, 2000, mottetti, arrangiamenti a cappella di numerosissimi brani), per quartetto jazz, (Lebensmittelabtailung 1), per pianoforte (preludi), e musiche da film. Da anni opera anche nell’ambito delle improvvisazioni pianistiche in una dimensione che tende a elaborare elementi comuni di jazz, minimalismo e serialità.

Dal 2003 organizza e conduce corsi di divulgazione musicale nell’ambito di un format originale dal titolo Ascoltare e (è) sentire in collaborazione con i centri culturali Metaverso e Bibli di Roma.

Da undici anni è Direttore Artistico e mentore dell’Associazione Culturale Marco Taschler di cui è stato socio fondatore e presidente dal 96’ al 99. Ha curato l’allestimento delle rassegne “Piano pianissimo, Forte fortissimo” (12 rassegne di concerti),  è direttore stabile del Coro Polifonico Marco Taschler, del Coro da Camera, e dell’Orchestra d’Archi MT, inoltre è  docente dei corsi di pianoforte della scuola di Musica MT. Nell’ambito delle rassegne di concerti da lui dirette ha ideato e realizzato vari spettacoli e elaborazioni sceniche  (“Kumbaya”, “Effetto Gospel”, “SIMILE è l’amore”). Con il Coro Marco Taschler ha diretto oltre trecento concerti con programmi che hanno spaziato attraverso tutti i generi della musica corale. Con i Cori da lui diretti ha partecipato a varie trasmissioni televisive ed è stato inserito come interprete di se stesso nel film “Caterina va in città” di P. Virzì (2003).  Fino ad oggi ha avuto sotto la sua direzione circa cinquecento coristi.

Lascia un Commento

  • ACMT su Twitter

    @ACMarcoTaschler on Twitter
  • Video su YouTube.