Cent’anni, noi, Vivaldi e altri amici a giocare con i cerchi dell’acqua

Posted on 17/02/2011 by cecca in 2009, Blog

fonte: www.flickr.com

“Cosa cerchi?

Cerco cerchi nell’acqua,

trovatili

vi entrerò,

e li girerò sul naso

come una foca

e quando ne uscirò

avrò i capelli bianchi”

Si perde nei miei vent’anni l’aver sentito questa poesia una sera confusa su un barcone sul tevere, con Filippo ed altri amici organizzavamo un Caffè Letterario degli anni ottanta. Gran successo che non ho mai capito..Una sera un giovane poeta recita questa sua e mi si stampa nella memoria per sempre, vent’anni dopo ne viene fuori un pezzo per coro.

Grazie agli amici del Coro dei Madrigalisti di Roma che prima hanno creato ambienti armonici perfetti muovendosi con grazia e precisione tra Gesualdo, Monteverdi e Orlando di Lasso, belle voci direzione impeccabile; poi mi hanno sorpreso alla fine del concerto, eseguendo questo mio brano, grazie a Fabrizio, Sergio e ad Antonio Pantaneschi il direttore. Lui come me fa parte del club di quelli che gioca con i cerchi d’acqua della musica, onde sonore, le gira sul naso come le foche, non ne usciremo mai…

Bella serata dunque, il Coro Polifonico Marco Taschler ha eseguito bene il Magnificat, e parte del Gloria di Vivaldi. Considerando che questa formazione sta lavorando insieme da meno di due anni e che siamo pochini, un organico appena sufficente.

La soprano Jina Koh, molto giovane ed emozionata ha fatto meglio in altre occasioni, ma avrà modo di rifarsi presto con noi.

Il quintetto di strumentisti ormai amici di acmt da oltre dieci anni, Antonio Cordici Valentina Macioti violini, Rita Turrisi viola, Alessandro Incagnoli violoncello, Pietro Febbrari contrabasso; solidi, bravi e affidabili.

Una bella atmosfera, tutto è andato per il meglio, l’impianto scenografico naturale, le luci di Gabriel e Sergio perfette e spettacolari. Davide grande, con mucchi di sedie da spostare…

Il pubblico ha fatto parte dello spettacolo, circa trecento persone, hanno contribuito anche a sostenere le spese della serata scegliendo piccole cose che abbiamo offerto e lasciando ciascuno un poco.

Le LedGlobe testimoni della nostra personale resistenza sono andate a rube, esaurite..tutti hanno voglia di queste sere, tutti hanno bisogno di giocare con cerchi d’acqua…

Gazie a tutti

Lascia un Commento

  • ACMT su Twitter

    @ACMarcoTaschler on Twitter
  • Video su YouTube.