Piccoli Grilli in Coro

Da un paio di anni svolgo attività di musica corale  presso le classi I e II nel plesso “Grilli” dell’IC Virgilio, con un certo successo. I bambini hanno bisogno di fare musica nelle modalità che io propongo, e la disponibilità delle maestre e dei genitori si è dimostrata preziosa e essenziale.

La realizzazione di questo progetto ha le seguenti caratteristiche:

- adesione delle insegnanti e della totalità dei genitori

- a titolo gratuito, senza richiesta di quota partecipativa, con il supporto organizzativo dell’Associazione Culturale Marco Taschler di cui sono presidente.

Questa associazione, mi preme di ricordarlo, si discosta da molte realtà simili, proprio per avere una gestione a bassissimo profilo imprenditoriale, propria delle associazioni senza fini di lucro e sorrette dalla buona volontà e dall’impegno di tanta gente nello spirito sano dell’associazionismo europeo.

Sulla base di questi presupposti ho avuto le autorizzazioni necessarie per procedere con un terzo anno presso la classe III,  II e I. Purtroppo non potrò soddisfare tutte le richieste che mi vengono fatte da altre classi per mancanza di tempo, però mi fanno molto piacere..

I laboratori che propongo avranno svolgimento come qui illustrato:

classe I:

Il laboratorio è indirizzato a bambini di scuola primaria che lavorano in gruppo classe di 15 persone massimo 40.

Gli obiettivi sono:

educazione all’ascolto

vocalizzazione

sviluppo dell’orecchio musicale

intonazione e corretta emissione vocale

canto polifonico

Le prove si dividono in due parti. Nella prima parte vengono proposti alcuni semplici esercizi di vocalizzazione, ascolto e risposta ritmica. Si introducono volta a volta dei nuovi esercizi reiterando la sollecitazione di abilità. Si introducono alcuni facili vocalizzi cantati abbinati ai nomi delle note.

Nella seconda parte della prova si concertano alcuni brani secondo un certo ordine. I primi sono di natura monodica, in seguito si imparano alcuni brani che hanno una struttura antifonale, poi canoni eseguiti ad una voce. Dopo qualche mese è possibile introdurre la polifonia sia come concetto teorico sia praticamente partendo dai canoni.

classe II:

Il laboratorio è indirizzato a bambini di scuola primaria che lavorano nel gruppo classe.

Gli obiettivi sono:

educazione all’ascolto

vocalizzazione

sviluppo dell’orecchio musicale

intonazione e corretta emissione vocale

canto polifonico

Le prove si dividono in due parti. Nella prima parte vengono proposti alcuni semplici esercizi di vocalizzazione, ascolto e risposta ritmica. Si introducono volta a volta dei nuovi esercizi reiterando la sollecitazione di abilità. Si introducono alcuni facili vocalizzi cantati abbinati ai nomi delle note.

Nella seconda parte della prova si concertano alcuni brani secondo un certo ordine progressivo fino ad arrivare allo studio ed esecuzione di brani a due o tre parti distinte, brani tratti dal repertorio affine alla vita culturale dei bambini (sigle di cartoni, brani celebri), appositamente arrangiati.

Introduzione di teoria della musica e basi di un approccio alla conoscenza della notazione musicale, secondo gli spunti didattici del metodo Kodaly.

(in sostanza vorrei arrivare alla fine del secondo anno con i bambini che leggono le note, le intonano e riconoscono le formule ritmiche più semplici)

classe III

Il laboratorio è indirizzato a bambini di scuola primaria che lavorano nel gruppo classe.

Gli obiettivi sono:

educazione all’ascolto

vocalizzazione

sviluppo dell’orecchio musicale

intonazione e corretta emissione vocale

canto polifonico

Le prove si dividono in due parti. Nella prima parte vengono proposti alcuni semplici esercizi di vocalizzazione, ascolto e risposta ritmica. Si introducono volta a volta dei nuovi esercizi reiterando la sollecitazione di abilità. Si introducono alcuni facili vocalizzi cantati abbinati ai nomi delle note.

Nella seconda parte della prova si concertano alcuni brani secondo un certo ordine progressivo fino ad arrivare allo studio ed esecuzione di brani a due o tre parti distinte, brani tratti dal repertorio affine alla vita culturale dei bambini (sigle di cartoni, brani celebri), appositamente arrangiati. Quest’anno proporrò alcuni brani a tre parti a voci pare per coro di voci bianche tratti dal repertorio classico.

Alfabetizzazione musicale, approfondimento della conoscenza della notazione musicale, secondo gli spunti didattici del metodo Kodaly per arrivare alla lettura delle note e loro intonazione.

Nello specifico per Scuola Grilli, il laboratorio potrebbe avere corso dal 11 Ottobre al 27 Maggio, una volta alla settimana, per un’ora, di mattina.

I brani appresi durante l’anno saranno eseguiti alla fine del corso in un piccolo saggio. I bimbi della terza, che hanno ormai un discreto repertorio, potranno, d’accordo con tutti i genitori, esibirsi durante l’anno nelle occasioni che è possibile si verifichino.

Lascia un Commento

  • ACMT su Twitter

    @ACMarcoTaschler on Twitter
  • Video su YouTube.