Un anno intenso di musica insieme

Posted on 24/12/2015 by cesare del prato in Attività, Senza categoria

E’ stato un 2015 molto intenso questo ventesimo anno dell’acmt.

L’Associazione nata dal notaio il 26 Febbraio del 1996 ha festeggiato il suo ventesimo anno che compirà il prossimo Febbraio, ma anche la ventesima edizione dei concerti “Piano pianissimo Forte fortissimo” che nel primo anno di attività vide due edizioni.


landscapes_1
E’ stato un anno intenso, lungo con molte emozioni diverse e contrastanti.  A Gennaio l’assemblea dei soci ha eletto il nuovo consiglio, confermato me (Cesare del Prato) come presidente, e ho proposto che Vincenzo De Filippo assumesse la Direzione Artistica dell’associazione. Ruolo che ha svolto egregiamente dando nuove energie e orizzonti. Tra i primi effetti di questa linfa rinnovata cc’è stata la realizzazione a Febbraio di Landscapes, un viaggio attraverso i colori e i suoni del mondo.
Un bellissimo spettacolo che abbiamo prodotto e realizzato al Teatro Vascello e che raccolse veramente un ottimo riscontro. Progetto articolato e molto impegnativo che ha coinvolto Sergio Cuvato sia nella scrittura dello spettacolo, sia specificatamente per le fotografie da lui proposte. Il successo dell’impresa ha convinto la direzione del Teatro Vascello, teatro che ospita l’acmt dal 2011 come sede di riferimento logistico, prove, riunioni, eccetera, ad una collaborazione più stringente ed ambiziosa che ha visto la realizzazione di due concerti recenti ed altri due il prossimo Aprile 2016 e giugno 2016.

bettaLa primavera si è portata via con immenso dolore colei che di primavera vestiva, una bellissima persona che in un mese se n’è andata a giugno lasciandoci sgomenti, Betta, sarai sempre nei miei pensieri.

E così la ventesima edizione dei nostri concerti di Giugno Luglio è si è svolta all’insegna dell’affetto fra noi, senza fuochi d’artificio per esaltare la coincidenza del numero 20.. Però abbiamo tenuto a compierla anche perché frutto dell’impegno di Betta Paolucci che per anni ha curato la gestione delle risorse dell’acmt in modo talmente serio ed efficace che abbiamo potuto realizzare la rassegna numero 20 senza contributi pubblici (quest’anno non li abbiamo neanche chiesti per evitare frustrazioni), senza sponsor, senza biglietto d’ingresso. Ma con le risorse che splendidamente abbiamo messo da parte durante tutto l’inverso. Ed è stato un successo, cinque serate piene di gente, anche giovani, entusiasti. San Teodoro al Palatino colmo di persone ogni sera.

Dopo la pausa estiva, a Settembre ci siamo sorpresi a vedere come tante persone nuove si sono avvicinate ai nostri tre cori, e a varie altre attività che nel frattempo sono cominciate. Il seminario di vocalità con trio Jazz e gli incontri di tecnica vocale tenuti da Vincenzo, e molte altre iniziative, si sono consolidate ed arricchite. Il coro Classico ha visto l’arrivo di nuovi elementi molto validi, e sopratutto il contributo notevole dei maestri Renato Bonanni e Gennaro Di Filippo con i quali fare musica è veramente ..facile. Il coro Taschler Voices ha raggiunto un’organico di oltre 40 coristi e quello Light diretto da Alessandro Forlini oltre i 30. Non posso dimenticare il Coro Voci Bianche a Monteverde, quest’anno molto partecipato da circa venti bambini tra i 4 e gli 8 anni che il sabato mattina mi danno gioia a cantare, giocare..

Locandina A3  landscape ottobre 2015La sera del 4 settembre con Alessandro e Vincenzo abbiamo progettato le due serate che avremmo avuto, importanti in collaborazione col Teatro Vascello, non potevamo sbagliare, tutto doveva essere perfetto sia perché dopo tanti anni non ci possiamo permettere il lusso di fare cose in modo superficiale o approssimativo, sia perché troppe persone erano coinvolte che da tempo ci danno fiducia. I  margini di errore sono sempre ampi quando si progettano concerti che vedono presenti sul palco 50 persone, foto da proiettare, audio, video e quando tutto fnziona se il teatro si riempie, e riempire i 356 posti del Teatro Vascello nn è cosa ovvia sopratutto di questi tempi.

ottobre, il 19, Landscapes in nuova edizione non ci ha colti di sorpresa. Tantissimo lavoro di preparazione, ore passate su Skype di notte con Sergio e Vincenzo. Ma il successo è
12112249_634476686695507_2351489486623547024_n
stato veramente notevole e come sempre, il lavoro paga perché la serata è stata quasi perfetta (e nel quasi c’è tutta la nostra voglia di fare ancora meglio). Abbiamo avuto quasi 400 spettatori pensavamo di aver battuto un record..Di questo concerto è stata realizzata una ripresa e nei primi del 2016 uscirà un dvd. Nuovi soci si sono dati disponibili a dare un serio contributo, Paola Ramarini per revisionare i conti insieme a Fabrizia Anav, e Michela Mazzali  che ha dato un notevole contributo circa l’ufficio stampa. Abbiamo consolidato la collaborazione con alcni musicisti bravi, seri e molto preparati ce seguono ormai con dedizione le attvtà dell’acmt: il batterista Emanuele Zappia, Paride Furzi e il suo contrabbasso, Luca Cipriano clarinetti, Andrea Filippucci e le sue chitarre. Grazie per come siete.

Novembre e Dicembre due mesi intensissimi di prove, concerti, riunioni. Abbiamo fatto concerti col coro Classico presso il Teatro Arciliuto il 21 Novembre, vari piccoli impegni dei cori e a dicembre in particolare, la collaborazione con un bellissimo evento realizzato da Renato Bonanni e la sua organizzazione, il Grande Canale della Pace a Roma, in cui abbiamo realizzato due concerti presso le Scuderie di Villa Corsini a Villa Pamphili.

E poi l’ultimo appuntamento notevole, la seconda serata del 2015 in collaborazione col Vascello. Circa 60 coristi dei nostri tre cori che hanno deciso di partecipare al Gran Coro Taschler che occorreva per rendere omaggio degnamente al Gospel e ad uno dei suoi migliori interpreti Charlie Cannon. E così è stato il 14 Dicembre e Charlie è tornato a cantare con noi. Ed è stato fantastico, io mi sono divertito come un bimbo quella sera. Avevamo preparato talmente tutto bene che una serata così potenzialmente complicata, non ha visto il minimo stress. E per altro un pubblico meraviglioso che ha assistito in piedi ad un terzo di concerto. E abbiamo superato in presenza il concerto del 19 ottobre con un sold out tre giorni prima del 14.

locandina 14 dicembre 2015La cosa più bella di questa serata è stata la partecipazione di tutti i coristi diretti da Vincenzo con il supporto notevole mio e di Alessandro Forlini. Che hanno avuto la capacità di sentirsi parte di un’associazione complessa fatta di vari organismi che hanno vita propria ma che fanno parte di un’idea comune. Finalmente zero protagonismi, malumori, equivoci..

Ora ci aspettano alcuni giorni di riposo e poi nuovi progetti da pensare, cose già pensate da realizzare. Il mio impegno per il 2016 come presidente sarà quello di porre in evidenza un problema enorme che sta da tempo caratterizzando l’attività musicale in Italia e a Roma particolarmente, ovvero che è normale chiedere a musicisti professionisti e che dunque come tali dovrebbero in teoria vivere facendo musica, di suonare gratis o quasi, con compensi ridicoli. Così facendo si impedisce per il futuro di avere musica dal vivo fatta bene, che i musicisti abbiano le risorse per poter studiare, ricercare, aggiornarsi. Non pagare dignitosamente un musicista per una concerto è come togliere  fondi per la ricerca. Non pagare in tempo un musicista o alla fine non pagarlo affatto (succede, succede), è anche minare l’intimo della persona che smette di credere al valore della propria musica. Beethoven non ha completato una decima sinfonia perché fu mezzo truffato da chi gli commissionò la nona, gli diedero meno soldi di quanti erano nei patti, tanto per dirne una, e la decima rimase un abbozzo..Ma di questo problema, e di cosa proporrò per parlarne, dargli voce, attraverso progetti ed idee, ve ne parlerò diffusamente nel 2016. Per ora credo sia tutto e dunque…

BUON NATALE!

Passate bei giorni di serenità..

Cesare del Prato


 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

  • ACMT su Twitter

    @ACMarcoTaschler on Twitter
  • Video su YouTube.